Scout

In Scout le carte hanno un doppio valore potenziale, in alto e in basso, e i giocatori una volta ricevuto il proprio set di carte non possono riorganizzare la loro mano ma solo eventualmente capovolgerla.

L'obiettivo è quello di giocare carte in sequenze (ascendenti o discendenti), ponendole in gioco e superando le sequenze già presenti in tavola per numero di carte o per valori. Una nuova sequenza può essere introdotta in gioco solo se ne supera una preesistente, sostituendosi ad essa. Le carte della sequenza precedente rappresentano il premio stesso e vengono 'catturate' dal giocatore che ha giocato la nuova sequenza che le dispone a faccia coperta dinanzi a sè. Quando la partita ha termine, si ottengono punti vittoria in base alle carte catturate.

L'idea di fondo è geniale, poichè obbliga a importanti scelte durante la partita a causa dell'impossibilità di riordino della mano. Il gioco è di fatto diventato una sorta di fenomeno tra gli appassionati e lo dimostra la sua votazione su BGG: non si era mai visto un filler di pari durata, rapidità e semplicità raggiungere votazioni simili.
Anno 2019
Giocatori da 2 a 5
Età da 9 anni
Tempo di gioco 15 (da 15 a 15)
Voto BGG 7,8
Autore Kei Kajino
Casa editrice Oink Games
Difficoltà 1,3
Gruppo -
A disposizione dal 12/11/2022
Note -
Recensione -
Allegato -